Ultima modifica: 13 Marzo 2022

Materiali semplificati inerenti il conflitto in Ucraina 2022

La guerra in Ucraina spiegata a scuola: scegliere le parole – Materiali semplificati inerenti il conflitto in Ucraina 2022

bandiera Ucraina

________________

La guerra in Ucraina spiegata a scuola: scegliere le parole

Nessuna persona anziana dovrebbe essere costretta a guardare in tv l’avvicendarsi di immagini che ricordano altri conflitti, altre guerre, altri bombardamenti.
Nessun bambino o ragazza o ragazzo dovrebbe assistere a ciò che in questi giorni i mezzi di comunicazione e i social media ci rinviano incessantemente.
Stiamo vivendo giorni angosciosi, e le nostre alunne ed i nostri alunni cercano in noi risposte a quesiti grandi, in una confusione ed un rumore che fanno male.
E non abbiamo risposte, anche se siamo adulti, e ci scopriamo inermi.


“Ogni generazione ha avuto una città cui volgere il pensiero, per correre da lei a difenderla. I nostri padri hanno avuto Madrid assediata da Franco, hanno avuto Varsavia distrutta due volte, nella rivolta del ghetto e in quella dell’intera città l’anno seguente. I miei quarant’anni e rotti hanno Mostar, un buon posto per usarli.” (dal capitolo “Innamorarsi di Mostar”, da “Pianoterra”, di Erri de Luca, Feltrinelli, 2018)

Le nostre alunne ed i nostri alunni (e le generazioni di docenti, personale ATA e genitori più giovani) avranno nel loro cuore le bambine ed i bambini e le persone inermi di Kiev da difendere.


La pagina specificamente creata ed i materiali proposti (che saranno implementati nei prossimi giorni) nascono per rispondere agli interrogativi che ragazze e ragazzi ci stanno ponendo in questi giorni, e, soprattutto, alla domanda prìncipe: “Perché?”

(Le docenti Funzioni Strumentali per il Successo Formativo, proff. Maria Elvira Lauretani, Vittoria Nicolò)


La pagina con i materiali è raggiungibile dal seguente link:
freccia Il conflitto in Ucraina 2022 (materiali semplificati)



________________


Lascia un commento

 




Skip to content